Film. Nastri di Pellicola

Hunger Games, viva i biglietti gratis per l’anteprima!

Come da titolo ieri sera sono stata all’anteprima di Hunger Games al cinema!

Un po’ di trama, prima di passare alle considerazioni (cercherò di limitare gli spoiler al minimo storico):

Luogo: Panem. Città di Capitol.

Quando: Periodo successivo ad una eventuale apocalisse che, come ben sappiamo, avvengono sempre in America.

Cosa: L’ambientazione è Panem, una nazione formata da Capitol (la capitale appunto) e 12 distretti. In seguito ad una rivolta, i capi di questa nazione hanno istituito l’Hunger Games, un evento nel quale un ragazzo ed una ragazza, di età compresa tra i 12 e i 18 anni, per ogni distretto (chiamati “Tributi”) devono combattere tra di loro all’interno di un’arena fino a che ne resta solo uno.

La protagonista è Katniss Everdeen, una ragazza del Distretto 12, abile ad usare l’arco e a destreggiarsi nella foresta e sul mercato nero, dove vende la selvaggina che caccia per acquistare i beni di prima necessità per la famiglia. Il suo mondo viene stravolto quando, per salvare la sorella più piccola, si offre volontaria come Tributo ai 74esimi Hunger Games. Katniss si troverà, quindi, presa dal suo luogo d’origine in miseria e portata alla Capitale dove regnano il lusso e gli agi, conscia che potrebbe non fare ritorno a casa ne rivedere la madre e la sorellina. Questo è ciò che la spinge ad impegnarsi al massimo, poiché sa di essere l’unica possibilità di sopravvivenza per loro. Dal lusso di Capitol verrà poi spostata nell’arena, all’interno di una foresta.

L’altro Tributo del Distretto 12 è Peeta Mellark, figlio di un panettiere che una volta l’aveva aiutata dandole del pane.

Il Regista Gary Ross ha speso 78 milioni e il film, che ancora deve uscire in Italia, ne ha incassati più di 150 solo con l’esordio in America. La casa di produzione è la Lionsgate ed è distribuito in Italia dalla Warner Bros.

Vediamo un po’ il Cast:

Fonte: Wikipedia.it

Bene… ora ho da fare alcune considerazioni:

  1. Il film è figo, devo leggere i libri.
  2. Hanno dato una parte a Lenny Kravitz.
  3. Fortunatamente non l’hanno fatto cantare. Per la cronaca, fa lo stilista.
  4. La colonna sonora è una gran figata. Non l’hanno fatta passare per le mani di Lenny Kravitz.
  5. Il costumista sa il fatto suo.
  6. La ricostruzione dell’ambientazione da sola merita il prezzo del biglietto.

Se lo consiglio? Si, lo consiglio.

Quando esce al cinema, il 1 Maggio, andatevelo a vedere. Aggiungo che io l’ho visto in 2D, quindi non so come sia in 3D né se ne valga la pena (anzi se qualcuno andasse a vederlo in 3D mi scriva un commento o un’email così da farmi sapere :D sono disposta ad andarmelo a rivedere :D).

L’unica cosa che mi lascia perplessa del film, e che spero di non riscontrare anche nel libro, è la poca profondità dei personaggi e dei loro sentimenti. In che senso? Nel senso che il personaggio di Katniss avrebbe potuto trasmettere molto più di quello che ha effettivamente trasmesso. E’ la tipica protagonista tosta e qui mi piace molto. Ma anche le protagoniste più toste (soprattutto se giovanissime) si scuciono un po’ alla fine, invece resta sempre circondata dalla sua aura di tostaggine con la quale si copre come una coperta, risultando infine (nonostante le ferite e gli errori, le morti e la disperazione) poco umana e troppo macchinosa.

Non so se sono riuscita a spiegarmi bene, ma dal punto di vista emotivo può sembrare uno di quei film che è tanto azione e poco contenuto. Questa è la sua pecca, sappiatelo quando andate a vederlo, andateci con lo spirito giusto per gustarvelo.

In sostanza, Voto: ★★★★☆

Annunci

4 thoughts on “Hunger Games, viva i biglietti gratis per l’anteprima!

  1. Nel libro non è così ermetica, anzi. Molte scene sono state tagliate, perché quando si trova nell’arena è per lunghi tratti in solitudine ma è in quei momenti che viene descritto il suo flusso di pensieri, rendendo molto profondo il suo personaggio.
    Però una cosa del genere non puoi farla su pellicola, purtroppo.

    • i sentimenti su pellicola si possono trasporre, solo che non erano la priorità del regista che ha preferito penalizzare i sentimenti per la spettacolarità e la tostaggine (:
      Punti di vista.

  2. Ciao! Mi trovo concorde con le tue impressioni. Sì, sì, avevo paura anche io per la parte riservata a Lenny Kravitz… Invece è andata bene.
    Penso anche io che la protagonista fino alla fine non si sia sciolta. Inoltre mi son rimasti tantissimi interrogativi che spero di risolvere con il libro… Io preferisco sempre il libro alla versione cinematografica; purtroppo questa volta non ho fatto in tempo ad acquistare e leggere i libri prima del film. L’ho visto anche io in 2D. Molto scenografico, ma ho avuto l’impressione che mancasse proprio qualcosa dal punto di vista sentimentale…

    • Il terzo ed ultimo libro esce il 15 maggio quindi temo che per la versione ebook dovremo attendere un po’. Intanto leggiamoci i primi due :D
      Sulla distinzione tra versione cartacea e cinematografica, non posso darti torto, io ho preferito attendere di vedere il film prima di leggere il libro per non rovinarmelo. Staremo a vedere, magari nel secondo film le cose miglioreranno, spero.

Lasciami un pensiero. I commenti alimentano il mio blog ;)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...