Question Time

TAG “Donna sicura”

Ultimamente su internet vanno di moda i TAG: video-tag, post-tag ecc. Solitamente li ignoro poiché si riferisce a cose quantomeno stupide (vedi il tag “cosa c’è nella mia borsa?” machicazz…).

Ieri però ho visto un video-tag intelligente sul tubo. Questo Tag è stato proposto dal sito Alfemminile.it e si chiama per l’appunto “Donna sicura”.

Consiste nel rispondere ad alcune domande che riguardano la sicurezza delle donne, come la viviamo noi, cosa è per noi ecc. Let’s start!

1) Ti ritieni sicura nella città dove vivi?

Manco per il cavolo. In realtà fino ad un paio d’anni fa mi ci sentivo, non so se perché ero più stupida ed ingenua, o semplicemente più sbadata e non ci facevo caso, o se perché effettivamente Roma sta diventato una città meno vivibile. Abito in un quartiere dalla brutta nomea, ma fortunatamente sono in una strada “centrale” coi negozi (una strada centrale di un quartiere periferico, come funzioniamo strani, noi romani). Ma di certo tornare la sera tardi, col buio e magari coi lampioni spenti, non è come farsi una una passeggiata di salute al parco di giorno.

2) Hai mai riflettuto prima d’ora sulla eventualità di dover “tirar fuori le unghie”, se pur fisicamente svantaggiata, in caso dovessi fronteggiare un aggressore?

Riflettuto non è la parola giusta, visto che le unghie le ho dovute tirar fuori sul serio. Posso dire con assoluta franchezza che contro un aggressore le unghie non servono, meglio i denti o i calci. Inoltre sono convinta che la donna, seppur “fisicamente svantaggiata”, con l’aiuto del sangue freddo sia in grado di sopraffarlo un uomo in situazione di pericolo.

3) Ti è mai capitato di trovarti in una situazione pericolosa o di doverti confrontare fisicamente con un uomo?

Come ho già detto rispondendo alla precedente domanda, si è capitato. Brutta storia, non la auguro a nessuno.

4) Cosa ne pensi di strumenti di protezione sempre più diffusi come lo spray al peperoncino e soprattutto i corsi anti-aggressione per donne?

Che sono delle manne dal cielo. Come ho detto, sono abbastanza convinta che la donna sia in grado di sopraffarlo un uomo, ma è sempre meglio sentirsi sicure e preparate. In ogni caso è bene partire preparati ad ogni evenienza, quando si esce la sera, ad esempio, magari è bene farsi accompagnare fino al cancello di casa; se siamo in macchina da sole, sera o non sera, è bene avere un “discussometro”: un ombrello pesante, una mazza, il cric. Meglio un peso in più in macchina che essere disarmate. Meglio evitare i luoghi isolati. Se prendiamo un autobus da sole di sera meglio mettersi vicino l’autista. Insomma cose del genere, le tipiche avvertenze che immagino ogni madre con un minimo di giudizio abbia trasmesso alla propria figlia le prime volte che cominciava ad uscire la sera da sola con gli amici.

5) Nel caso tu non abbia mai frequentato suddetti corsi o altre discipline di combattimento, ti è mai capitato di ricevere dei consigli o delle indicazioni da qualcuno su come poterti difendere in caso di aggressione?

Non ho mai partecipato ai corsi, ma il mio ragazzo mi ha spiegato un paio di cose, inoltre avendo vissuto per strada da bambina (nel senso positivo :D ci giocavo, per strada :D) qualcosina ho imparato. Inoltre le mie medie non sono state un periodo idilliaco, anche dovuto alla posizione “geografica” della scuola che ho frequentato e della zona cui abito io e le persone che frequentavo al tempo.

6) Quale pregio – fisico o caratteriale – potrebbe avvantaggiarti in caso dovessi difenderti e quale difetto invece potrebbe svantaggiarti?

Sono lenta a correre. Questo è un difetto enorme (OT che mi sarebbe di svantaggio anche in caso di un’apocalisse zombie :D).

Il pregio… non saprei. Potrei dire, dati i trascorsi, che non mi faccio prendere dal panico ma non credo di poterlo dire con certezza, ogni situazione è a se’ stante. Non si può generalizzare su queste cose.

Inoltre bhè… noi donne abbiamo un prima non indifferente: ce la caviamo benissimo a strillare.

7) Quale tecnica di difesa consiglieresti? Potresti mostrarla o descriverla?

Non conosco alcuna tecnica, quindi non posso certo consigliarla tantomeno descriverla. Mi hanno detto però che i corsi di autodifesa sono obbiettivamente utili. Quindi posso sentirmi di consigliare spassionatamente di informarsi sui corsi che avvengono nelle nostre città o nel nostro quartiere.

8) Accessori, scarpe e altri oggetti comuni possono creare vantaggi o svantaggi in caso di aggressione. Sapresti fare qualche esempio spiegandolo o mostrandolo?

Bhè, certo è che correre con delle scarpe da ginnastica non è neanche lontanamente paragonabile a correre con dei tacchi a spillo 12. Ma questo mi sembra abbastanza ovvio e stupido da specificare. Per quanto riguarda gli oggetti di uso comune, ho testato personalmente che una borsa (a differenza di quanto affermino i film) non è per niente comoda per picchiare la gente, semplicemente perché è difficile da controllare, mica per chissà quale motivo strano. E le borse a tracolla lunghe intralciano la corsa.

Un trucchetto che mi insegnò un amico tanto ma tanto tempo fa è quello di tenere un accendino (o un altro oggetto simile insomma) in mano quando si vuole sferrare un pugno, sosteneva facesse più male. Lo svantaggio femminile è che siamo incapaci di dare dei pugni abbastanza efficienti, quindi ogni aiuto è gradito, anche se dato da un semplice accendino (che personalmente, come fumatrice, tengo sempre in tasca). C’è però il rischio di farci più male di quanto ne abbiamo fatto all’aggressore, è per questo che sono più propensa a dare calci che pugni, o gomitate.

Annunci

4 thoughts on “TAG “Donna sicura”

  1. Ho provato spesso la sensazione di essere in pericolo e disarmata. Decisamente disarmante!! ho chiesto spesso dove potessi trovare un’arma che potessi portare con me. Ci sono degli anelli che si mettono alle dita..o qualcosa del genere. Si, devo provvedere.. grazie donne. Buonanotte

  2. Salve, complimenti per il suo blog
    ci sono entrata per caso seguendo altre ricerche, e aproffitto dello spazio per chiederle quanto segue:
    Stiamo organizzando con la mia associazione un percorso di autodifesa gratuito per ragazze e donne, ho trovato l’immagine che potrebbe essere a mio parere ideale (all’inizio del suo blog, in bianco e nero) per produrre una locandina pubblicitaria del corso. Chiedevamo con la presente l’autorizzazione all’utilizzo ed eventualmente cosa fare per ottenerlo.
    La ringrazio anticipatamente, alessandra

    • Salve Alessandra e complimenti per l’idea della sua associazione.
      Sfortunatamente, come può immaginare, essendo questo post piuttosto datato (marzo 2012) non ho proprio idea di come avessi trovato quest’immagine e non sono più in possesso della sua versione originale.
      Mi dispiace :(

Lasciami un pensiero. I commenti alimentano il mio blog ;)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...