Film. Nastri di Pellicola/Libri. Particelle di Cellulosa

Bronte VS Zeffirelli

“Jane, strana creatura quasi ultraterrena, io ti amo più della mia stessa carne…”

La storia d’amore di Edward e Jane è forse una delle migliori che mi sia capitato di leggere.

E il film, tratto dall’omonimo libro e avente lo stesso titolo, è sicuramente uno di quei nastri di pellicola che io rivedo più volentieri. Zeffirelli è riuscito, a modo suo, a carpire i sentimenti dei personaggi e, tramite attori in grado di farlo, dare vita a un libro che ho sempre amato molto.

Per certi versi, la storia non ha nulla di veramente speciale, ma, ricordando l’epoca in cui è stato scritto, il 1800, da una donna e pubblicato sotto falso nome, Jane Eyre con i suoi personaggi forti e al tempo stesso fragili, integri, indipendenti e passionali, ancora oggi per me rappresenta una ventata d’aria fresca nel mondo del consumismo, dell’egoismo e dell’esibizionismo. 

Le tematiche dell’amore proibito tra istitutrice e nobile datore di lavoro, dei matrimoni obbligati, delle famiglie borghesi, dell’abbandono, della povertà dei collegi ecc. sanno di “già visto, già letto” eppure la Charlotte Brontë riesce sempre a tenermi incollata alle sue pagine come se non sapessi già (dopo almeno una 30ina di volte che ho riletto il libro) come va a finire la storia; eppure io resto lì, col libro tra le mani a ridere, piangere, arrabbiarmi, urlare ed infine sorridere come se fosse la prima volta che i miei occhi si posano sulle parole che raccontano la vicenda di una donna forte e intelligente i cui unici difetti sono l’essere il povera e brutta.

Di recente lo hanno ridato sul digitale terrestre, è stata una delle poche occasioni che mi hanno riportata seduta sul divano, con una tazza di thè in mano, a guardare qualcosa in TV.

Voto: il massimo ★★★★★

Interpreti principali:

  • Charlotte Gainsbourg: Jane Eyre
  • Anna Paquin: Jane da bambina
  • William Hurt: Sig. Rochester
  • Maria Schneider: Sig.ra Rochester
  • Fiona Shaw: Sig.ra Reed
  • John Wood: Sig. Brocklehurst
  • Geraldine Chaplin: Sig.ra Scatcherd
  • Amanda Root: Sig.ra Temple
  • Joan Plowright: Miss Fairfax
  • Joséphine Serre: Adele

Annunci

6 thoughts on “Bronte VS Zeffirelli

  1. Alla fine di tutto l’unica cosa che conta è l’AMORE purtroppo irraggiungibile per quasi tutti noi
    e i pochi che lo hanno lo perdono e tornano al buio perche in questa vita DIO il regalo lo fà
    una volta sola.

    • Non credo che c’entri veramente Dio… perchè se anche esistesse (ed ho i miei seri dubbi al riguardo) che fatica gli farebbe essere un po’ meno parsimonioso su certe cose?
      La verità è che, se esiste, è un sadico bastardo.
      Penso semplicemente che siamo noi, quelli incapaci a tenerci strette le cose veramente importanti, troppo concentrati su noi stessi.
      Un saluto!

      • Sai a volte mi trovo a imprecare(parlavamo di DIO) per la solitudine che strozza i giorni e che ti ritrova solo anche in mezzo alla gente quando parli ma nessuno capisce ed allora vorresti rituffarti nei suoi occhi (come quelli di Jane strana creatura) e bere dalla sua anima cio che ti manca perche Lei è come te ti vuole e sa che non deve perdere un’occasione per vivere, in fondo è tutto provvisorio………
        mi piace parlare con qualcuno come te che ha colto la bellezza e l’immenso che c’è anche solo nella scena di un film e che non è romanticismo a buon mercato ma quello che conta veramente se l’hai dentro.
        Dani

        • Io non impreco e non bestemmio. Mi considererei quantomeno stupida se lanciassi imprecazioni contro una “figura mitologica” nella cui esistenza non credo. Come considero idiota la moda del bestemmiare per sentirsi fighi… come se ci fosse qualcosa da dimostrare…
          Mi domando, tuttavia, “dani” che senso abbiamo questi tuoi commenti campati in aria e, soprattutto, se la tua tastiera abbia un qualche problema con le virgole e i punti e virgola.

            • Non vedo come tu possa affermarlo, mi conosci? :D O forse ti ha illuminato Dio?
              Non so quale risposta sarebbe più esilarante, continua pure a rispondermi ed io continuerò a ridere per le sciocchezze da altro mondo che scrivi….
              Salutoni!

Lasciami un pensiero. I commenti alimentano il mio blog ;)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...