Libri. Particelle di Cellulosa

Uragiri, Il tradimento conosce il mio nome.

Edito da Planet Manga. Il manga/anime dai mille nomi:

– nome completo in Italia: Uragiri, il tradimento conosce il mio nome;
– nome completo per i giapponofili e in Giappone: Uragiri, Wa Boku no Namae Wo Shitteiru;
– nome completo in inglese: Betrayal Knows My Name;
– Uraboku per gli amici .

Io preferisco chiamarlo semplicemente Uragiri.

Era dai tempi di Ranma 1/2, Inuyasha o Saiyuki che un manga non mi prendeva così tanto.

Cerco di dare un’infarinatura generale della trama senza sfociare troppo nello spoiler:

Il protagonista della storia è Yuki, un diciassettenne cresciuto nell’orfanotrofio davanti cui è stato abbandonato da piccolissimo. Dolce, sorridente, carino, gentile con tutti, è il tipico protagonista insicuro di sè che cerca di dare il massimo per non dare dispiacere alle persone che gli sono care. E’ popolare al liceo, bravo nelle arti marziali, riesce nello studio, è amato da tutti, soprattutto dai piccoli ospiti dell’orfanotrofio, si sveglia alle 6 del mattino per aiutare e svolge diverse mansioni all’interno della struttura che lo ospita. Tuttavia, non vuole essere di peso a nessuno e, aiutato dall’amico con il quale è cresciuto Kanata, comincia la ricerca di una casa in cui andare a vivere per conto proprio. In lui c’è però qualcosa di strano, capita a volte che, tramite il contatto fisico, riesca a percepire pensieri, ricordi e sentimenti all’interno della mente delle persone; questo fenomeno, una volta, lo porta a compiere un errore che allontanerà da lui l’unico compagno di scuola con cui pensava di avere un vero e profondo rapporto di amicizia. Questo ‘amico’, ferito ed infuriato, comincia a covare un odio nei confronti di Yuki e la sua faccia da santarellino, comincia a trattarlo male davanti ai compagni di classe, ad indirizzargli lettere minatorie e ad impazzire dalla rabbia. Questa rabbia lo porterà ad essere un obbiettivo per i demoni, i Duras, e ad accettare di vendere il suo corpo ad uno di loro in cambio del potere per uccidere Yuki. Tenta di ucciderlo diverse volte, ma a salvarlo compaiono sempre delle figure piuttosto bizzarre: due ragazzi, fratello e sorella, e uno strano (quanto fighissimo) ragazzo dagli occhi argentati che stranamente sembrano controllare Yuki in ogni movimento e conoscerlo da veramente molto tempo. In più ci si mette anche la comparsa di un altro strano personaggio che si presenta all’orfanotrofio nelle vesti del fratello maggiore di Yuki e il fatto che, nei momenti in cui è particolarmente triste o arrabbiato, dal nostro gentile protagonista esca una specie di onda energetica di potere che spacca vetri e finestre, rischiando più volte di ferire bambini ed altre persone gli erano intorno.

La storia già da sola mi avrebbe uccisa a mani basse, essendo piuttosto particolare, ma quello che mi ha veramente conquistato è la caratterizzazione dei personaggi.

Infatti, nonostante i luoghi comuni del protagonista gentile, del figo di turno, del cattivo ecc. i personaggi riescono ad uscire dalla corazza del luogo comune, brillando per la magnificenza e la profondità dei sentimenti che sembrano trasudare dalla carta. Dolore, tristezza, felicità, dolcezza, angoscia e nostalgia si accavallano l’una sull’altra avvolgendoci, durante la lettura, come una coperta calda. Le espressioni, gli atteggiamenti… persino i traduttori hanno fatto un ottimo lavoro riuscendo a cogliere perfettamente la realtà dietro le parole.

Uragiri è un lavoro ben riuscito. Molto ben riuscito. E io lo consiglio. Vivamente.

Annunci

2 thoughts on “Uragiri, Il tradimento conosce il mio nome.

    • lo capisco, la qualità dell’albo non è delle migliori e la carta non è molto corposa.
      ma la storia e i disegni mi piacciono talmente tanto da riuscire a coprirne i difetti :)
      ti consiglio comunque di fartelo prestare o di comprare almeno il primo, per farti un’idea

Lasciami un pensiero. I commenti alimentano il mio blog ;)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...