Istantanee Dal Mondo/L'istante di un Pensiero

Uomo e Donna. La Sagra del luogo comune.

Ok… è arrivata l’ora di ribaltare un po’ le parti.

Qualche giorno fa con un amico si parlava riguardo frasi, modi di dire e comportamenti che secondo l’uomo la donna adotta e che dovrebbero (nella mente maschile) avere determinati significati, spesso diametralmente opposti rispetto alla realtà. Parole alla stregua di “ok” o “va bene”  nell’immaginario collettivo maschile si trasformano in “Col cazzo, brutto stronzo!” o “Muori di atroci dolori, dannato sfigato”

Altra questione quella dei miti romantici… Spesso capita che l’uomo utilizzi una gentilezza (anche per scopi positivi, per carità!) ricadendo invece nello scontato o nell’invadenza.

Mettiamo bene in chiaro una cosa: il fine non giustifica i mezzi (per usare una frase d’uso comune), per cui se c’incazziamo non è tanto per il COSA ma per il COME!

La gentilezza o il gesto galante sono cose belle sia da dare che da ricevere, l’errore è quando questa cosa viene portata all’esasperazione con romanticherie da iperglicemia che, oltre a non far bene al rapporto di coppia, portano al pensiero comune che la donna sia manipolabile con dei regali, ebbene… fanculo!

Facciamo un paio d’esempi in cui l’intensità emotiva diventa un fastidio intollerabile.

– Partiamo dal mio terrore più grande: i messaggi o le lettere d’amore. Personalmente preferisco non ricevere biglietti piuttosto che averne uno scritto con lo scalpello e la melassa. Questo purtroppo è colpa dei film alla Moccia dove ragazzi bellissimi, bravissimi e perfettissimi scrivono lettere strappalacrime alla propria ragazza che poi corre loro incontro abbracciandosi nel fuoco dell’amore. Brr…… La realtà è ben diversa, composta da proverbi presi su internet, frasi trite e ritrite, aforismi martoriati degni dei filmetti under 13;

– I fiori. Ho appena chiuso una porta ma ora apro un portone… Che bello ricevere una sorpresa, magari con una rosa o un qualunque fiore importante per la coppia. Svilente è invece l’abuso floreale, ricevere mazzi su mazzi per ogni minima cosa, evento, mesiversario. Ricadiamo sul ridicolo invece per scene da film come quelle in cui lui si fa trovare bello, nudo come mammina l’ha fatto, sdraiato sul letto e coperto da chili di petali che per farsi avvolgere dal fuoco della passione bisognerà prima smuovere un po’ di foresta amazzonica;

– Ma permettetemi ora di passare agli spacciatori di ciccia e brufoli… la Cioccolata (maiuscola e in grassetto per necessità). A chi non piace ricevere la propria dose di cacao annuale (o bimestrale, vabbè anche mensile và…) faccia tre salti girando sul posto, sputi a terra e scompaia in una nube fumogena povera di glucosio. C’è poco da dire, la cioccolata piace. Un po’ meno quando si ricevono chili di cioccolatini a forma di cuore o, peggio, di angioletto innamorato (tralasciando il fatto che nessuno associa sentimenti intensi nello staccare a morsi la testa di un povero Cupido di zucchero). Quindi, attenzione alla quantità! Quando il regalo si trasforma in una fornitura annuale tale da poter aprire una pasticceria, il romanticismo và a farsi benedire! Per finire l’uomo non può pretendere contentezza se a San Valentino regala 3 chili di cuori di fondente alla propria donnina che magari sono 6 mesi che fa la dieta della mela in attesa della prova costume. Io sarei la prima a lanciarglieli appresso, cavolo!

Essere prese in braccio. CAZZO NO! L’abbraccio travolgente con tanto di sollevamento pesi che vuole far nascere risate e gridolini è im-ba-raz-zan-te!

– Parliamo ora del romanticismo infilato a tradimento nella quotidianità. Fare un bagno o una doccia in due, ad esempio, è modo meraviglioso per stare insieme, magari dopo una giornata stancante. E’ un po’ meno meraviglioso quando il partner si materializza a sorpresa nella doccia senza che la sua presenza sia richiesta, come quando la compagna è intenta a sradicare con fare da serial killer la ricrescita indiscriminata della peluria. E di romantico un “ti amo” pronunciato con un rasoio fra le mani non ha davvero nulla. Vi sono poi gli uomini che adorano imboccare l’amata a cena, a volte anche armati di bavaglino improvvisato con un tovagliolo, quelli che dedicano canzoni straniere pensando siano dichiarazioni d’amore quando in realtà parlano di odio verso il genere umano o, infine, pericolosi incendiari che addobbano la casa di candele in posti ben poco indicati alla sicurezza.

Con questo non voglio dire che il romanticismo è da buttare via! Ma che ci sono situazioni per essere romantici e situazioni per non esserlo. Convinzioni bislacche che di romantico hanno ben poco (vedi il rasoio) e pratiche che andrebbero cancellate dalla conoscenza comune mondiale.

– Un’altra cosa ORRENDA e che sfortunatamente sento troppo spesso in giro sono i nomignoli. Cazzarola ma se proprio volete affibbiare un nomignolo al/alla vostro/a partner che sia quantomeno originale! I vari orsacchiotto, pucci, tata e cose varie la fanno scappare la gente! Per non parlare poi dei vezzeggiativi durante i rapporti sessuali… che variano dal melenso da carie assicurata all’offensivo ripetuto ad oltranza. Non voglio entrare nel fosco discorso dell’uomo da turpiloquio facile che durante il sesso crede di essere in un film porno… magari in un altro post.

Poi quelle strane siamo noi…

Annunci

12 thoughts on “Uomo e Donna. La Sagra del luogo comune.

  1. Avrò riso per buoni 3 minuti al pezzo della cioccolata che, ahimè, quoto.
    Spero il tutto sia nato solo da una discussione tra amici e non per mandare messaggi subliminali al partner =P

  2. Mi è sempre piaciuta la tua ‘testa’, è un piacere leggere quello che scrivi invece di sentire le solite minchiate degli altri.
    Spero di trovare un giorno libero per vederci, questa settimana ho visto casa mia solo la sera per dormire come in albergo!

  3. Da paura, da quanto scrivi, io sono quasi perfetto :P

    un consiglio che m’è venuto con il discorso della cioccolata, dato che siamo in periodo :P sempre che il partner non sia a dieta XD o ti svegli prima, o si preparano insieme, per colazione dei pancake e della cioccolata calda, versare la cioccolata calda sopra i pancake….e quasi te ne fregherai del partner :D

    http://www.myusa.it/ricette-americane/136-ricetta-pancake-gli-originali.html occhio pero a come lo versi nella pentola, la prima volta ho versato tutto il contenuto invece di singole cucchiaiate….è venuta na ciofeca XD

    • se lo sei, la tua omina sarà contenta (:
      e comunque mi hai ucciso con quella ricetta, ti odio… li ho preparati quest’estate con il preparato già pronto… e con lo sciroppo di cioccolato *_*
      è tutta una questione di tecnica P:

      e grazie di aver fatto questa capatina (;

Lasciami un pensiero. I commenti alimentano il mio blog ;)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...