Libri. Particelle di Cellulosa

Senza Sangue…


Il terzo libro di Baricco ad entrare in casa mia, o forse il quarto… non ne sono sicura. Leggendo Senza sangue mi sono resa conto di aver una lacuna letteraria spaventosa. Mi ritrovo pienamente felice di rimediare la mia mancanza…

80 fottutissime pagine.

Due lunghi capitoli, con uno sbalzo temporale di decenni.
L’ho cominciato la mattina sull’autobus per andare a lavoro, leggendo ho rischiato persino di perdere la fermata, e l’ho finito nella pausa pranzo poche ore dopo; unici momenti per leggere: l’autobus e la pausa pranzo appunto.

Che dire… non sono così esperta da commentare un libro del genere, però sono 20 anni che leggo, qualcosa penso di saperla persino io.

Credo che sia meraviglioso.
Credo che nel mondo esistano delle cose che le persone si ritrovino ad adiare svisceratamente o amare incondizionatamente, come il sushi… come la cinematografia… o come Baricco.
Credo proprio che questo sia l’inizio del mio amore… e la vedo tragica.

E’ breve, scorre come un bicchiere d’acqua.
Ma non è leggero.
E’ un bicchiere d’acqua piuttosto pesante… di quelli che non ne vogliono sapere di essere ingoiati. E li senti scendere lentamente.

Così le parole… le vedi scorrere, immagini e ricordi di qualcuno che non esiste o che non conoscerai mai.

E’ un fiume di parole, ricordi ed immagini che ti portano a vivere sentimenti e sensazioni non tue con la potenza di uno stereo acceso al volume massimo attaccato con lo scotch alla tua testa. Sfrontato e obbligatorio.
Non ti puoi permettere di non seguire il filo del discorso, lo segui e basta.

Prima sei una Nina bambina e ti senti soffocare dalle parole e dalle urla mentre uccidono tuo padre al di sopra della tua testa, mentre cerchi di fartele scivolare addosso nel tuo bunker fatto di pace e istinto.
Guscio e Animale.

Poi sei una Donna Sol anziana e ferita e sicura di te, cammini per una strada trafficata con la tua minigonna ed arrivi davanti al gabbiotto di un rivenditore di biglietti della lotteria, tuo padre è morto, tuo fratello è morto, tuo marito è morto e i tuoi figli ti considerano pazza; ma anche stavolta riuscirai a trovare la tua bolla di pace.

Un bar.
Una bottiglia di vino. E poi una seconda.
Tre musicisti, in un angolo, a staccare il tre quarti di ballabili imparati a memoria.

E Tito, o meglio… Pedro Cantos.

Pedro Cantos.
Conta solo Pedro Cantos.
E la pace di quel letto, rannicchiata nell’antica posizione.
Guscio e Animale.

Con la stanza che si illumina del rosso dell’insegna.

Nina sentiva le finestre sfarinarsi sotto i colpi del mitragliatore. Poi lame di silezio fra una raffica e un’altra. Nel silenzio l’ombra di suo pradre strisciare fra i vetri. Con una mano si aggiustò la gonna. Sembrava un artigiano intento a finire il suo lavoro. Rannicchiata su un fianco , si mise a cancellare una a una le inprecisioni. Allineò i piedi fino a sentire le gambe perfettamente appaiate, le due cosce morbidamente unite, le ginocchia come due tazze in bilico una sull’altra, le caviglie separate da un nulla. Ricontrollò la simmetria delle scarpe, accoppiate come in una vetrina, ma di taglio, avresti detto sdraiate, per stanchezza. Le piaceva quell’ordine. Se sei una conchiglia, è importante l’ordine. Se sei guscio e animale tutto deve essere perfetto. L’esattezza ti salverà.

Annunci

2 thoughts on “Senza Sangue…

  1. L’ho letto più volte e il mio istinto mi ha portato a renderlo un corto teatrale che a breve sarà in scena. Credo si posso capire da ciò quanto ho apprezzato questo bicchiere d’acqua come lo hai descritto tu. Alla prossima.

Lasciami un pensiero. I commenti alimentano il mio blog ;)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...